Itinerari in Trentino

Le montagne del Trentino Alto Adige sono un groviglio di sentieri di diversa difficoltà e di diversa lunghezza che offrono la possibilità di vivere un’esperienza a stretto contatto con la natura incontaminata.
Tutti i sentieri sono accompagnati da chiare segnaletiche per permettere a tutti di affrontare le escursioni in assoluta tranquillità. I tesori naturalistici del Trentino sono tutelati entro due parchi regionali, l’Adamello-Brenta e il Paneveggio-Pale di San Martino, sette parchi provinciali dell’Alto Adige, Dolomiti di Sesto, Fanes-Senes-Braies, Gruppo di Tessa, Monte Corno, Puez-Odle, Vedrette di Ries-Aurina e Sciliar, cui si aggiunge il Parco Nazionale dello Stelvio (diviso fra Trentino, Alto Adige e Lombardia) e altre numerose speciali aree protette che costituiscono insieme un complesso di vere e proprie scuole di educazione ambientale attraverso emozionanti escursioni sia d’estate che d’inverno.

Il Parco dello Stelvio promuove escursioni con gli sci d’alpinismo, visite guidate all’area Faunistica e al Caseificio di Pejo e il programma “Tracce sulla neve”, una serie di passeggiate sulla neve con le “ciaspole” ai piedi, accompagnati da esperte guide alpine.

Per grandi e per piccini sono le serate naturalistiche proposte dal Parco Naturale Adamello-Brenta su temi diversi che spaziano della geologia al paesaggio ma parlano anche di leggende, tradizioni e cultura, mentre il Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino propone alcuni percorsi con guida lungo i sentieri della Foresta dei Violini, una fra le più importanti foreste alpine a Paneveggio, fra i giganti abeti rossi che raggiungono i 40 m di altezza.

Itinerari in Trentino Alto Adige

La foresta offre altri sentieri di differente impegno. Il sentiero etnografico del Vanoi, ad esempio, è un percorso museale composto di quattro itinerari in Trentino, ciascuno dedicato ad un preciso tema storico-ambientale.
Il Sentiero Val Venegia è un itinerario botanico lungo il corso del torrente Travignolo, da cui poter ammirare uno splendido scorcio sulle Pale di San Martino. Per vivere un’atmosfera da favola, immersi del silenzio del paesaggio imbiancato, si può provare l’esperienza di percorrere sentieri del Trentino a bordo di una grande slitta di legno trainata da cavalli, la cosiddetta troika. Le montagne del Trentino Alto Adige offrono anche importanti lezioni di storia essendo stati luoghi di combattimento durante i due conflitti mondiali, di cui ancora ne portano i segni.

Lungo il “Sentiero della Pace” una colomba gialla su roccia e una colomba bianca su segnale di legno accompagnano gli escursionisti lungo quello che fu il fronte trentino-tirolese durante la Prima Guerra Mondiale italo-austroungarica e nasce con la precisa volontà conservare la memoria storica.
Il sentiero è strutturato in diversi tratti, non nasce per collegare locande o punti di ristoro, perciò chi intende intraprenderlo deve sapere che per andare da un centro abitato all’altro si impiega cinque-sei ore di cammino.

Il sentiero parte dal Passo dello Stelvio e del Tonale, scende a Riva del Garda per proseguire per Rovereto, Caldonazzo, Paneveggio e giungere sulla Marmolada, al Biv. M. dal Bianco, antico confine tra la duplice Monarchia e il Regno d’Italia.